Welcome to WhiteFashionLecce... | Alexbarra (HD)
Welcome to WhiteFashionLecce... | Alexbarra (HD)
Marzo e lotto ogni giorno
Marzo e lotto ogni giorno
Justine Mattera | Christian Carlà (HD)
Justine Mattera | Christian Carlà (HD)
Ante Fashion Holidays 6 | (HD)
Ante Fashion Holidays 6 | (HD)

Blazer femminile: la sua storia, come abbinarlo e le tendenze per la prossima stagione

Se esiste un capo che non può proprio mancare nel vostro guardaroba in vista della prossima stagione primavera/estate 2018, è decisamente il blazer. Grazie alla sua versatilità, si può indossare in qualsiasi occasione. Scoprite con noi tutti i suoi segreti: dalla storia agli abbinamenti, alle tendenze per il 2018!

f974f61bd0f8f704077adb8bb8113edb

Il blazer femminile si è affermato nel tempo come capo simbolo dell’emancipazione della donna ed è ormai immancabile in ogni guardaroba. Versatile ed elegante, questo capo si adatta facilmente a qualunque tipo di look: infatti si presta a tutti i tipi di outfit, dal casual all’elegante, passando (provare per credere) anche per lo sporty-chic.

Solitamente, i blazer pensati per le donne hanno la caratteristica di essere un po’ più stretti in vita e seguono la linea del corpo, sottolineando e facendo risaltare maggiormente le curve. Ma qual è il modello più adatto alla vostra forma fisica? Beh, fortunatamente esistono tantissime tipologie diverse di blazer: over, corti, con spalline, con scollatura importante e così via. Una volta trovato quello più idoneo al vostro fisico, vi basterà dare libero sfogo alla fantasia.

Scopriamo insieme tutti i segreti del blazer femminile, dalla sua storia alle ultime tendenze in fatto di moda!

Giacca o blazer?

giacca o blazer                                                 Blazer femminile. Fonte: pinterest.com

Prima di addentrarci nell’argomento, dobbiamo soffermarci su una domanda: “Che differenza c’è tra la giacca e il blazer?” Molte di noi pensano che i due capi siano la stessa cosa e che la loro differenza stia nell’uso, più o meno formale. In realtà questi due capi si distinguono per alcuni particolari da non confondere:

  1. La giacca fa parte di un completo solitamente elegante e, proprio per questo, va sempre indossata con pantaloni abbinati. Solo se la sua vestibilità è particolarmente asciutta e morbida si può osare e abbinarla con qualcosa di diverso, come ad esempio i jeans.
  2. Il blazer, invece, è un capo con un’identità propria, creato per essere indossato nei look più disparati, sia eleganti che informali. Una delle sue caratteristiche principali, grazie al quale è diventato un capo “jolly” del guardaroba, sta nella sua facilità di abbinamento. Forse proprio grazie al fatto che ricorda vagamente il cardigan: il tessuto è corposo (più spesso di quello utilizzato normalmente per le giacche), la sua vestibilità è molto asciutta e i volumi sono poco strutturati.

Il blazer femminile: un po’ di storia…



blazer1                                                  Fonte: pinterest.com

Nel periodo della Grande Guerra, le donne indossarono divise da lavoro e indumenti maschili provando (per la prima volta) la comodità dell’abbigliamento maschile, che fece scoprire una serie di libertà mai sperimentate prima. Stiamo parlando di giacche di linea diritta, lunghezza al bacino con grandi tasche, patte e bottoni, che spesso citavano elementi militari: indossate su gonne semplici e accorciate, costituivano il tipico tailleur del periodo bellico. Il blazer sportivo, d’ispirazione maschile, faceva parte del guardaroba da giorno della “garçonne, dai capelli corti e di aspetto androgino degli anni Venti: giacche di linea diritta in tweed e jersey lunghe al bacino, blazer di flanella e giacche alla marinara indossate su camicette, gonne diritte, a pantalone e scarpe basse, permettevano di camminare comodamente e svolgere attività sportive e professionali.

0049b95e92ea03474f7434e17b0d5e3e                                                 Fonte: pinterest.com

L’ispirazione maschile portò alla creazione di giacche rigorosamente femminili: non stiamo parlando di capi unisex, ma di indumenti da donna che rispondevano alla filosofia dell’abbigliamento da uomo. Il tailleur pantalone di taglio maschile e lo smoking da donna, presentati da Yves Saint-Laurent nelle collezioni degli anni Settanta, introducono forti elementi di innovazione, senza i quali, ormai, la moda femminile sarebbe inconcepibile. Come Chanel, egli prese molti elementi dall’abbigliamento maschile, riuscendo sempre a rendere il suo stile unico ed estremamente femminile. Il famoso Tailleur Chanel, del 1954, rappresentò una rivoluzione nel modo di vestire femminile e, ancora oggi, rappresenta un must di vera eleganza nel mondo: la linea quadrata della giacca, il taglio essenziale, l’assenza del colletto e le spalle misurate, la rendono facile da portare e la consacrano capo elegante per eccellenza. La giacca Armani, destrutturata negli anni Ottanta, non più rigorosamente maschile o femminile, ha creato una nuova concezione di sartorialità e vestibilità moderna.

Blazer: come indossarlo?

Il blazer è un capo che tutte noi abbiamo (e collezioniamo) nell’armadio, ma sappiamo già qual è la domanda che vi si è materializzata in testa: “Come si indossa?“.



f974f61bd0f8f704077adb8bb8113edb                                                 Fonte: pinterest.com

 

A volte basta usare un po’ di fantasia e astuzia per creare look vincenti: puntare sul blazer oversize è un’idea da non sottovalutare. Con questo modello, infatti, avrete tantissimo tessuto con cui circondare la silhouette: una soluzione potrebbe essere quella di scegliere una cintura per valorizzare e accentuare il vostro punto vita, in questo modo giocherete con i volumi del vostro blazer. Tirate su le maniche abbondanti in modo che creino delle pieghe lungo il braccio, e abbinate un paio di jeans dritti e larghi a cui fare il risvolto e avrete creato il perfetto look casual!

c20e728c82054cc1bb7e67ba95af7570                                                 Fonte: pinterest.com

 

Vi piace giocare con volumi, colori e tagli diversi? Mescolate capi tipicamente femminili, come abiti lunghi, romantici e leggeri e gonne con lunghezza al ginocchio, abbinandoli a capi prettamente maschili, come il blazer. Il tocco da vera style icon? Appoggiarlo sulle spalle.

d96f55cc780a3fa81422168d6644dc9d                                                 Fonte: pinterest.com

 

Se siete in cerca di outfit sfiziosi, abbinate la stessa lunghezza del vostro blazer oversize a quella di un mini abito: se si tratta di un look da giorno, optate per scarpe basse. Se invece volete realizzare un perfetto look night-out, scegliete un blazer che abbia un tessuto elegante, come il raso o il velluto, e indossate le vostre scarpe preferite con il tacco.

Blazer, tendenze moda 2018

Già le passerelle dell’autunno/inverno ci avevano anticipato qualcosa, ma quelle della primavera/estate 2018 parlano chiaro: la giacca da uomo e il look da “business woman” ritornano sotto le luci dei riflettori. Questo trend è stato ampiamente confermato da influencer e style icon durante le Fashion Week. Blazer dalla vestibilità oversize, completi check e tailleur dal gusto maschile sono già ora di tendenza. Non fatevi trovare impreparate! 

Fonte: robadadonne.it



f222e998167ea16f601409359110a06c                                                 Fonte: pinterest.com